FINESTRA STAMPA, DOMENICA 29 MARZO 2015

IL TEMPO,prima. Messe avanti le lancette? (Dalle 02.00 alle 03.00)

IL TEMPO,prima. GIAN MARCO CHIOCCI. La politica dei sanguisuga

IL TEMPO,prima. I grandissimi sprechi delle Grandi Opere. L’inchiesta. Da Nord a Sud prezzi lievitati durante i lavori anche del 900 per cento. In Italia oltre 600 cantieri aperti e mai chiusi. Il record del Lazio con 82 siti inutilizzati

IL TEMPO,prima. Falsi certificati. I rifiuti della Tav finivano a Roma. Le indagini del Ros. I fanghi del tunnel CAMPO DI MARTE nell’invaso usato per i lavori di METRO C. Nelle carte dei Ros il presunto sistema messo su dal superburocrate Incalza. Il raggiro. Il materiale spacciato come correttamente trattato. Le accuse. Dal febbraio 2011 a oggi detriti sversati a Porta Medaglia.


IL TEMPO,p4. Verso il 2016. “Ci riprendiamo l’Italia vincendo a Milano”. Berlusconi: “riportiamo a votare i nostri elettori”. Tra i candidati possibili Salvini o Lupi. ROMANI. In Fi siamo divisi e litigiosi. I peggiori vanno in tv. FITTO. Si affaccia il buon senso, o si prosegue con le epurazioni?

IL TEMPO,p4. Intervista ad ANTONIO TAJANI: ora aiutiamo il Cavaliere. Non puo’ risolvere tutto lui. Dobbiamo proporre. Basta divisioni e chiacchiere

IL TEMPO,p5. Il futuro della destra dai soldi di An a Salvini. L’appello. Dalla RAUTI a Moffa, da Urso a Viespoli: “creiamo una casa comune che non sia la Lega.

IL TEMPO,p5. Reggio Calabria. Uomo spara al convegno con Orlando

IL TEMPO,p6. Nasce la rete di SOLIDARIETA’ POPOLARE. Sotto il segno della Costituzione e della cultura cristiana

IL TEMPO,p6. AGRIGENTO, Renzi cancella le primarie e impone un ex Pci. Il vincitore era vicino a Forza Italia

IL TEMPO,p6. E’ giallo sul tesoro della Margherira. Il Tribunale dichiara nullo l’atto che approvo’ il finanziamento del partito. I milioni dei rimborsi elettorali rischiano di dover essere restituiti. Colpevole. Lusi e’ stato condannato per l’appropriazione di 25milioni. Molti dei politici furono esclusi dall’approvazione dei rendiconti. Le verifiche sui conti erano molto difficili

IL TEMPO,p7. MASSIMILIANO LENZI. In piazza la sinistra che preferisce il Cav. Landini: si stava meglio con Berlusconi. Un pezzo di Pd. Con la Fiom anche la Bindi e Fassina. Nel mirino le politiche del governo. In questo Paese tutti fanno politica e questa teoria che il sindacato non fa politica e’ una sciocchezza. Uno sciopero e’ sempre un atto politico. L’elemento di ripresa non c’e’ seguendo la ricetta di Confindustria,ma solo se si sta con gli onesti, il mondo del lavoro

IL TEMPO,p7. Promossa da NCD. Ddl intercettazioni. Raccolta di firme per tempi rapidi. A Roma il gazebo e’ stato allestito in Via Colla di Rienzo dal deputato e coordinatore di Roma GIANNO SAMMARCO e dalla coordinatrice del Lazio ROBERTA ANGELILLI. Presente anche il capogruppo in Assemblea Capitolina ROBERTO CANTIANI. Ha firmato anche il coordinatore nazionale GAETANO QUAGLIARIELLO. “Le intercettazioni devono servire per colpire i crimini, non c’e’ bisogno di mettere la vita degli altri sui giornali soprattutto se non sono indagati” ha commentato. “Nessuna censura,solo la tutela del privato” ha aggiunto SAMMARCO

IL TEMPO,p8. Il pilota: “vi ricorderete tutti di me”. Lubitz aveva premeditato lo schianto. Gli amici: “ossessionato dalle Alpi”. Aveva anche problemi alla vista e rischiava di non poter piu’ volare.

IL TEMPO,p8. Ecco i misteri in volo con l’Airbus caduto. Dal decollo in ritardo ai giochi di guerra. A bordo una contractor del Pentagono

IL TEMPO,p9. Suicidio Lombardo, i pm riaprono il caso. Dopo l’intervista a Il Tempo del figlio Fabio. Il maresciallo dei carabinieri morto nel 1995. La ricerca della verita’. Da analizzare la pistola, il proiettile e la lettera d’addio

IL TEMPO,p9. Il figlio del boss Provenzanao fa da cicerone ai turisti in visita al paese di Corleone. Il primogenito Angelo, 39anni, si improvvisa guida per stranieri.
 
IL TEMPO,p11. Poltrone e veleni alla Grande Moschea. Montano le proteste contro il segretario generale: “in 17anni gestione poco chiara”.

IL TEMPO,p11. Sicurezza. Sono radicali e pericolosi. Il governo caccia 26imam. Decisione del ministro Alfano. Su twitter la bandiera dell’Isis issata ancora sul Colosseo

IL TEMPO,p11. Ampie, comode e hi-tech. Rifugiati Onu in case Ikea. Ordinati 10mila nuovi moduli abitativi.

IL TEMPO,p12. Allibiti i media inglesi: uno choc. Trionfalistici quelli Usa: era ora. Il Guardian dopo il verdetto: “pillola amara per i Kercher

IL TEMPO,p22. Riflettori puntati sull’inventore della musica italiana. Fino al 4 giugno al Palazzo comunale la mostra su Cesare Andrea Bixio. Il grande compositore fu anche editore di partiture e industriale

IL TEMPO,p23. MASSIMILIANO LENZI. Scotti va in pensione: “basta tv”. Tra un anno l’addio al piccolo schermo.

Libero,prima. MAURIZIO BELPIETRO. E il canone resta. Il premier cambia la Rai: da servizio pubblico a servizio privato (suo)

Libero,prima. MARIO GIORDANO. Omicidio di Perugia. Tutto il mondo ride della giustizia italiana. Tra condanne e assoluzioni, 8anni e 5 processi per non riuscire a far luce sulla morte di Meredith. E ora anche gli stranieri sanno che finire nei nostri tribunali e’ come giocarsi la vita a Monopoli

Libero,p5. Intervista a GIULIA BONGIORNO: indagini fatte malissimo. E la folla inveiva contro di noi. Per i due ragazzi c’e’ stata una condanna preventiva, erano gli assassini perfetti. Ora la gente sta cambiando idea. Raffaele? Un puro,un generoso

Libero,p11. GIAMPAOLO PANSA. L’Italicum ? L’ha inventato Mussolini. Come Renzi, il Duce voleva travolgere gli oppositori ma anche i (pochi) nemici interni. Fini’male per tutti

Libero,p12. BARBARA ROMANO. Landini fa il partito di piazza e raccatta tutti i rorramati Pd.

Libero,p12. FRANCO BECHIS. Ingroia, Fassina, Casarini ed ex M5S. Tutti. Afare selfie in attesa del
carro

Libero,p13. Intervista a CESARE DAMIANO: i neo assunti sono al massimo il 20% di quelli sbandierati dal governo

Libero,p14. Altre grane per Berlusconi, la rivolta s’allarga al Senato. Dopo le critiche di FITTO ecco quelle del capogruppo ROMANI: siamo divisi e litigiosi. Poi se la prende con BRUNETTA prima di attaccare Silvini e Alfano. “Bene la presa di coscienza che in Forza Italia ci sono dei problemi ” dichiara DANIELA SANTANCHE’, “fare gli struzzi, mettere la testa sotto la sabbia significa solo non volerne prendere atto, dunque non volerli risolverle. Il partito deve tornare compatto cosa che puo’succedere se si apre un dibattito franco”

Libero,p15. Rivoluzione. IDEA SILVIO: CARFAGNA NUOVA COORDINATRICE AZZURRA.

Libero,p15. Intervista ad ALTERO MATTEOLI: al Cav ne ho dette quattro. L’ex ministro conferma lo sfogo “intercettato” da Dagospia: “rischiamo di restare soli,ma Berlusconi e’ pronto a rivedere il tetto di 3 mandati per chi vuol correre alle regionali”. Il partito e’ a rischio implosione. Berlusconi crede di tenere buono Fitto con 4 o 5 poltrone. Non sa di che parla. Se Fitto rompe se ne vanno con lui in 20 o 30. E poi che si fa? Si rimane con la Rossi e con Toti?

Libero,p15. Alemanno e soci. Le sigle di destra provano a costruire una casa comune

Libero,p16. Costruzioni abusive e discariche. “Mafia Capitale” non finisce mai. Violazioni accertate in un’area periferica di Roma di proprieta’ dell’Ater, la cui gestione e’ stata affidata senza bando alle coop di Franco Cancelli, coinvolto nell’inchiesta Terra di Mezzo

Libero,p26. Santoro-La7: il divorzio e’ ufficiale. Il conduttore conferma: “non c’e’ trattativa”. Cairo: “dialogo aperto”. La Bignardi? Possibile un format alternativo.

Corsera,prima. ANGELO PANEBIANCO. Ai tempi in cui c’era lui

Corsera,prima. ALDO GRASSO. Abbiate simpatia per un mite ragioniere. Spinelli. Merita solidarieta’ l’ufficiale pagatore delle avide olgettine

Corsera,p2. FABRIZIO RONCONE. Il gelo di Camusso che resta defilata. “Manifestazione di metalmeccanici”. Il bacio imbarazzato con il “rivale” la scelta di fare solo una dichiarazione. Bandiere del vecchio Pci, pugni chiusi. E in molti cantano Bella ciao. Il selfie con Maurizio. Il portavoce del segretario generale propone un selfie. E lei: no, questo no.

Corsera,p3. Le critiche di Squinzi: i sindacati frenano.

Corsera,p3. MARCO GALLUZZO. Il premier ribatte con i numeri: noi pensiamo all’economia, loro ossessionati dal consenso. La proposta alla minoranza sull’Italicum: primarie per i capilista. Serracchiani: si vedra’ nel 2018 se e’ piu’ forte il capo del governo o il leader della Fiom. Civati: la minoranza diserti la direzione di domani, cosi Renzi avra’ il cento per cento dei voti

Corsera,p8. Sollecito: “ora voglio mezzo milione” io Forrest Gump? Ha fatto grandi cose”.

Corsera,p10. Intervista a PERROTTI: meno sussidi e piccoli “favori” del Fisco. Cosi taglieremo la spesa

Corsera,p10. Conti pubblici, governo cauto sulla crescita. E Confindustria: dobbiamo tornare al 2%. Boschi: nel Def prudente aumento del Pil

Corsera,p11. ALFANO: a 3mila euro il tetto per l’uso dei contanti

Corsera,p12. Lo slancio di Berlusconi. Ma nel partito e’ caos. Ripartiamo da Milano, riconquisteremo la citta’ e poi l’Italia. Romani: i peggiori di noi in tv. Brunetta: sei inesistente. FITTO: “si aprira’ una riflessione o l’epurazione?”Maurizio BIANCONI: “finlamente anche Romani si e’ accorto della sfascio”

Corsera,p12. Intervista a ROMANI: non sono pentito, bravi solo ad azzannarci. Il mio sasso servira’. Renato se l’e’ presa? Non capisce le battute, gli piace troppo insultare gli altri

Corsera,p13. Salvini: io non detto condizioni, nessun ostacolo per l’alleanza. E Bossi rievoca la sera in cui chiese scusa dopo lo scandalo: tra noi c’erano traditori.

Corsera,p13. Intervista al sottosegretario GIACOMELLI: il modello BBC? Non si poteva abolire la Vigilanza. Aperti a correzioni. Se Gasparri dice che non abbiamo cambiato nulla, voti a favore

Corsera,p15. Quattro elettori Pd su cinque: DE LUCA deve rinunciare a correre. I rischi connessi alla Severino. Nel centrodestra elettorato diviso sulle alleanze. Il fattore TOSI. In Vento il 24% degli intervistati ritiene che Tosi possa essere un pericolo per Zaia

Corsera,p15. Intervista a DE LUCA: sono un renziano. E non mi fermero’. Se mi sospendono governa il vice. Il sindaco. La mia storia e’ diversa dalle altre. Lupi non poteva restare al suo posto un minuto di piu’.

Corsera,p17. INGRAO, quel coltivatore del dubbio amato dalla gente piu’che dal partito. Eretico. Curioso dei movimenti, si faceva portare in motorino ai cortei della sinistra sinistra.

Corsera,p22. Intervista a MONSIGNOR GIOIA: gli chiesi lavoro per due nipoti. Il conto allo Ior ce l’ho da 25anni. Li non possono essere transitati soldi altrui.

Corsera,p23. Spari al congresso delle toghe con il ministro. Reggio Calabria, esplosi due colpi fuori dal teatro. Orlando: preoccupazione,ma era uno squilibrato

Corsera,p25. GIAN ANTONIO STELLA. La scelta della Corte Costituzionale: il busto del presidente antisemita resta qui. Respinta la richiesta di rimuovere l’opera che ricorda GAETANO AZZARITI. Perche’? Non si puo’ sapere.

Corsera,p27. Un Parco, tre gestori: il caso dello Stelvio diviso. La proposta di spartirlo fra Trento, Bolzano e Lombardia. Giulia Maria Crespi: “gigantesco passo indietro”

Repubblica,prima. EUGENIO SCALFARI. Bisogna aiutare Matteo a difendersi da se stesso.

Repubblica,prima. Landini sfida il governo. “E’ peggio di Berlusconi”. Renzi: la crisi sta finendo.

Repubblica,p2-3. Baci sul palco con la Camusso,ma il leader Fiom punta

Repubblica,p4. Intervista a ROSY BINDI. Una piazza da ascoltare. Ma Matteo non e’ peggio di Berlusconi. Negare la capacita’ di rappresentanza sociale del sindacato, dire che deve fare solo contratti e’ stato un grande errore

Repubblica,p4. Intervista a CESARE DAMIANO. Una protesta antigoverno che non condivido e va sciolta l’ambiguita’. Stimo Landini ma si muove in un’otttica antagonista, io sono riformista. Penso che l’identita’ di sinistra vada difesa nel Pd

Repubblica,p6. Forza Italia, il j’accuse della vecchia guardia. “Ci stiamo dissolvendo, Silvio ceda sovranita'”. Sfogo di Romani, nuova lite con brunetta. Salvini apre all’accordo. Scontri a Torino. RAFFAELE FITTO, un piede gia’ fuori in Puglia e non solo chiede se a qeusto punto “si aprira’ una riflessione davvero libera o si fara’ finta di nulla e si proseguira’ con epurazioni, esclusioni e commissariamento?” E con Romani anche DANIELA SANTANCHE’: “Basta fare gli struzzi, apriamo un dibattito franco”. MAURIZIO BIANCONI, fittiano: “facile diventare antifascisti il pomeriggio del 25 aprile. Ma meglio tardi che mai”.

Repubblica,p7. L’appello di PASSERA: “stop all’Italicum, e, pericoloso”

Repubblica,p7. Intervista a ENRICO MENTANA: sulla Rai mi aspettavo di piu’, a capo azienda un under 50. Bisognava affrontare tutti gli aspetti del sistema televisivo, la Gasparri l’aveva fatto,ma 11anni fa

Repubblica,p15. Michael Moore. Piu’tasse ai ricchi,meno armi e guerre, ecco cosa farei se fossi Presidente. Voto a 16anni.

Repubblica,p16. Il sistema Incalza e la Metro C. Ricatti, sprechi e ritardi costano un miliardo in piu’. E’ l’incompiuta di Roma: un ministero e due amministrazioni coinvolte, 12 stazioni e 17 chilometri in meno. Nessuna certezza sulla fine dei lavori

Repubblica,p21. Spari davanti al congresso con il ministro. Panico a Reggio Calabria per il summit di MD, squilibrato esplode due colpi in aria dalla sua auto: bloccato dalla scorta del Guardasigilli. Alfano:gesto gravissimo. Era ubriaco. Il movente: forse un risentimento personale contro la giustizia. L’uomo 61 anni abita in Liguria definito schivo e asociale, ha 6 rotweiler e ha vissuto in macchina negli ultimi giorni

Repubblica,p21. Intervista a ORLANDO: bravi i miei agenti,hanno reagito subito proteggendo i passanti.

Repubblica Roma, pV. Odevaine e i soldi in Svizzera. Li portava il mio commercialista. Quelle somme servivano per amministrare una societa’ che gestisce le mie proprieta’ in Venezuela

Il Garantista, prima. UNO SPECIALE SU INGRAO CHE DOMANI COMPIE UN SECOLO. Caro Pietro, servirebbero altri cent’anni. PIERO SANSONETTI. Non ha mai vinto. Per questo la sinistra e’ morta. Lo misero a tacere. Preferirono la burocrazia al pensiero._ Intervista a LUCIANA CASTELLINA: divento’ comunista guardando i film americani. FABRIZIO CICCHITTO. Pensatore, dissidente,ma sempre togliattiano. E’ davvero un autentico intellettuale-politico. Con un paradosso: la sua opposizione alla svolta di Occhetto. – FAUATO BERTINOTTI. L’uomo del dubbio. Eretico senza scisma. Le sue caratteristiche: il rovello del fare, la connessione sentimentale

Il Garantista,p23. SAVINO PEZZOTTA. Pirelli, agnelli: quando il salotto buono non difende la fabbrica

Qn,p11. Intervista a FASSINA, l’irriducibile tra piazza e Pd: io resto. Ma gli iscritti scappano. Offrirci poltrone e’ grave. Pero’ anche noi dobbiamo rinnovarci.

Il Fatto,prima. LANDINI riempie la piazza. Asse con M5S contro il Jobs Act.

Il Fatto,p5. Il 19 giornalisti spiaggiati a Panama grazie a Impregilo. Tutto pagato per una settimana tra mare e hotel di lusso. Folta la truppa della televisione di Stato. Il presidente Rai TARANTOLA: verificheremo. ENZO IACOPINO: cosi non si offre un buon servizio”.

Il Fatto,p6. Le rottamazioni alterne: Matteo chiude un occhio. Il premier chiede alla minoranza Pd di far fuori Bersani e D’Alema. Ma lui (quando serve) un bel po’ vecchia guardia se la tiene eccome

Il Fatto,p8. ANTONIO PADELLARO. Craxi e il format dell’uomo solo al comando.

Giornale,prima. VITTORIO FELTRI. I colpevoli sono i pm. Irresponsabilita’ civile.

Giornale,prima. Processo Meredith. Vergogna nazionale. Figuraccia mondiale dei giudici italiani: dopo 8anni di dibattimenti non c’e’ ancora l’assassino. I media stranieri contro la nostra giustizia. Il tribunale Dreyfus: danno alla nostra credibilita’

Giornale,p3. Intervista a ARTURO DIACONALE: “credibilita’ del sistema italiano, incredibilmente danneggiata”. Anomalie. Carcerazione preventiva e durata “biblica” dei procedimenti. Il giudice non e’ davvero terzo perche’ fa parte dell’ordine dei pm.

Giornale,p7. FRANCESCO CRAMER. Siamo divisi e troppo litigiosi. Il mea culpa dei colonnelli Fi. Ritorna lo scontro Romani-Brunetta. DANIELA SANTANCHE’ (Fi): Lupi candidato sindaco? Ce ne potrebbero essere di meglio. FABRIZIO CICCHITTO (NCD): se Fi si allea con Salvini vuol dire che ha deciso di suicidarsi

Giornale,p23. VITTORIO FELTRI. L’Arena di Giletti, l’unico talk dove parla solo il conduttore

MATTINO,p31. LETTIERI: voto Caldoro,ma ammiro DE LUCA. Andrea COZZOLINO: la partita della Campania e’ decisiva, i vertici nazionali del partito siano piu’coraggiosi

Messaggero,p7. Intervista a LORENZO GUERINI. Quel corteo fa solo polemica, i dem creano occupazione. Sulla riforma della rappresentanza ci muoviamo con rispetto, sui partiti sono pronte le nostre proposte

Messaggero,p10. STORACE E RAUTI, ecco la destra per la Terza Repubblica.

Messaggero,p13. Intervista a CARLO FEDERICO GROSSO. Non si sapra’mai chi era con Guede. Ma la Cassazione non si e’ smentita. Le due decisioni avevano ad oggetto situazioni diverse per questo non sono contraddittorie. I giudici hanno riscontrato una mancanza di motivazione o valutazione logica

Messaggero,p15. Bastonata dal bullo per una interrogazione. Reggio Emilia, la denuncia dei genitori di una bambina delle medie rivela le continue violenze del compagno. I carabinieri indagano sui possibili precedenti nella scuola media, la aggressione sulla strada di casa

Messaggero,p43. Marchini seduce Forza Italia: insieme per battere Marino. Il leader della lista Civica dal palco di Fi: “Renzi non puo’ proteggere ancora chi affonda Roma”

Messaggero,p45. BUZZI: parlo se cade l’accusa di mafia. Il socio di Carminati prova a trattare con la procura: la verita’ sul Mondo di Mezzo in cambio di una contestazione piu’lieve. Aveva chiesto di essere difeso dallo stesso avvocato che fece scoppiare il caso Fiorito.

Messaggero,p45. Odevaine ai pm: “portavo soldi in Venezuela”. L’ex capo della provinciale e’ accusato di corruzione per aver preso 150mila euro di tangenti

Messaggero,p47. Giubileo, i residenti hanno paura. A San Pietro timori per il rischio di attacchi terroristici dell’Is. I commercianti: “ci spaventa l’arrivo di oltre 150mila persone”. L’allarme degli artigiani: “chiunque potrebbe fare un attentato sara’impossibile controllare migliaia di pellegrini e ambulanti”.

Sole24ore,prima. LUCA RICOLFI. Segnali veri e segnali di fumo. La ripresa e i numeri di Renzi.

Stampa,prima. GIANNI RIOTTA. Un’altalena che azzera la credibilita’

Stampa,p6. Intervista a IGNAZIO MARINO: il consiglio d’Europa li defini luoghi di tortura. Giusto voltare pagina. Gli assassini non andranno per strada.

Stampa,p9. Orlando stoppa il piano-Gratteri sulla riforma delle intercettazioni. Nel testo era previsto anche il carcere per i giornalisti che pubblicano quelle irrilevanti. Il ministro: “contributo importante dalla commissione, ma non tutto diventera’ legge”.

Stampa,p12. L’Indiana: diritto dei negozianti non servire i gay. L’America si ribella, scatta il boicottaggio.

Gazzetta dello Sport,p3. FIGC e giocatori con lui, pero’ l’addio e’ possibile. Conte deve tutelarsi dall’accusa di frode sportiva, ha ancora appeal e forse avra’ pure richieste. Il piano B: Guidolin o Zaccheroni.

TuttoSport,p10. Intervista a PULICI: Ventura-Radice. Va via? C’e’ Sarri. Cairo? Come tutti i presidenti dopo Pianelli mi ha detto:non so dove metterti, la mia ombra e’ troppo grossa.

Corriere dello Sport. P3. Conte non se ne va. “Fatemi lavorare. Tensioni esterne? La squadra ci e’ abituata. Dispiace solo per il risultato. E per certe frasi: io jo una memoria da elefante

Corriere dello Sport,p4. TAVECCHIO: il ct non e’ sereno, si sente vilipeso. Pandemonio sui social, ma la FIGC sta con Conte.

Related posts