COSIMO FERRI: Giustizia, riformeremo processo penale perche’ funzioni

COSIMO FERRI:

“Noi come governo abbiamo intenzione di fare le riforme, di cambiare
il volto alla giustizia penale oltre a quella civile e quindi di far
funzionare in questo Paese anche il processo penale. Un processo
penale che faccia emergere la verità, che faccia coincidere la verità
processuale con quella sostanziale, e che soprattutto però tuteli i
diritti di tutte le parti. Quando parlo di parti, parlo anche della
persona offesa, della vittima. Si parla poco dell’imputato e poco
della persona offesa e quindi anche un equilibrio tra una tutela
effettiva e la necessità di dire alla società civile chi deve essere
ritenuto colpevole e chi invece deve essere assolto. Inoltre il
processo non deve essere una pena, deve essere un processo rapido,
efficiente e quindi anche tutti questi tecnicismi vanno bene quando
sono effettivi ma non quando sono dilatori perché la ricerca della
verità deve essere veloce, perché una verità che arriva tardi è una
verità un po’ offuscata. Quindi questo Paese per essere forte e
democratico deve avere una giustizia penale che funzioni e quindi
anche i tanti reati di grave allarme sociale – penso alla lotta alla
mafia, lotta al terrorismo, lotta alla corruzione –  questo governo
sta facendo tutta una serie di norme che siano efficaci e che
consentano alla magistratura di dare delle risposte e che consentano
anche una ripresa economica perché sconfiggere la corruzione vuol dire
far emergere quell’economia legale e garantire quella trasparenza e
quella concorrenza di cui le imprese hanno bisogno. Quindi questa è la
stella polare che il governo sta seguendo e su tanti temi si può
trovare un punto di incontro non solo con l’avvocatura e con la
magistratura, ma perché tutti abbiamo l’interesse da cittadini a far
funzionare la giustizia in questo Paese. Un Paese senza giustizia non
può essere un Paese democratico, quindi noi vogliamo rafforzare la
democrazia di questo Paese e la rafforzeremo ancora di più quando
avremo un sistema giustizia che funziona e che dia quelle risposte
certe che garantiscano la certezza del diritto, che garantiscano la
qualità della decisione e che allontanino tutto quello che allontana
la verità”. Lo ha dichiarato il sottosegretario al ministero della
Giustizia, Cosimo Maria Ferri, a margine del convegno, a Palermo,
indetto dalla Camera Penale di Palermo “G. Bellavista”, sui temi della
riforma della giustizia.

Related posts