Paola Ferrari (Portavoce Osservatorio Nazionale ‎bullismo e doping): Rompere la barriera dell’autismo

Paola Ferrari:

“L’autismo non può e non deve escludere dal mondo i bambini e i ragazzi che ne sono affetti. La foto che una mamma ha postato su Facebook dopo che il proprio figlio ha avuto la sua prima interazione affettiva grazie a un cane addestrato per lui da una ong statunitense e’ la prova evidente che si può e si deve rompere questa barriera. La pet therapy, così come altre tecniche e terapie, sono importanti per costruire un ambiente dove il bambino autistico può sentirsi amato e apprezzato, e soprattutto trovare la forza di uscire dall’isolamento, affettivo e fisico. L’autismo non può e non deve trasformarsi in una prigione”.

Related posts