FURLAN (FI): Renzi, attacco a Bruxelles ma.. can che abbaia, non morde

SIMONE FURLAN (FI):

“Ora Renzi gioca la carta dell’attacco concentrico a Bruxelles pur di convincere gli italiani a sostenerlo al referendum costituzionale. Dopo il braccio di ferro sulla manovra, ora il premier punta il dito contro il fiscal compact. Prescindendo dal fatto che il centrodestra per primo, e in tempi non sospetti, aveva condannato le regole troppo rigide a livello fiscale ed economico, e’ evidente che ora Renzi grida allo scandalo, ma fattivamente non fa nulla per cambiare un quadro desolante per l’Italia. D’altronde si sa: can che abbaia, non morde”.

Related posts