finestraFinestra Stampa 

FINESTRA STAMPA, LUNEDI 31 OTTOBRE 2016

FINESTRA STAMPA, LUNEDI 31 OTTOBRE 2016

IL TEMPO,prima. GIAN MARCO CHIOCCI. Boia chi molla

IL TEMPO,prima. PAOLO MESSINA. L’Esperto: occhio ai cialtroni che circolano sul web. Prevedere il sisma e’ scientificamente impossibile

IL TEMPO,p4. Cristo si e’ fermato a Norcia. La nostra cronista nella “zona rossa” mentre crollavano palazzi e chiese. La rabbia di una anziana: Dio e’ morto, quando resuscitera’ vedra’ solo macerie

IL TEMPO,p7. LUIGI BISIGNANI. Quel filo rosso che lega il Papa a Scalfari

IL TEMPO,p16. Renzi: ricostruiremo ogni cosa. Il governo e’ pronto a ignorare i vincoli Ue per finanziare il post-sisma. L’appello del premier: le forze politiche siano unite, c’e’ in ballo l’Italia

IL TEMPO,p18. Sotto la lente della Corte dei Conti una Nuvola piena di soldi. I magistrati contabili stanno per concludere l’inchiesta: ipotizzato un danno erariale di oltre 34 milioni. FUKSAS: i pm sottolineano la sproporzione della somma incassata: 20 milioni

Libero,prima. RENATO FARINA. Voglia di fuggire. Viene giu’ tutto, anche la speranza. Il terremoto piu’ forte da Irpinia 1980 cancella paesi ma non fa morti. Trema Roma: danni a San Paolo fuori le Mura. Il sisma non si ferma piu’: centomila italiani sfollati e terrorizzati. Diamo un tetto prima a loro che ai profughi

Libero,prima. Intervista a LAMBERTO DINI: Putin e’ il piu’ bravo. E’ Draghi a tenere in piedi Renzi. Padoan? Vada via

Libero,prima. ENRICO PAOLI. Scherzetto del Pd: taglia lo stipendio a Fazio e Conti. Vatti a fidare degli amici: tetto Rai anche per gli artisti

Libero,p10. Intervista a SIMONA BONAFE’. Europa e Italia stessa sorte: o le cambiamo o sono finite. Con la vittoria del Si diventiamo piu’ credibili per costruire un’altra Ue. A Goro non sono razzisti: le quote di immigrati vanno divise tra piu’ Stati

Libero,p11. Intervista a FLAVIO TOSI e PATRIZIA BISINELLA. Ci sposiamo… E speriamo che nasca la Dc di Matteo. Tra noi un colpo di fulmine. Nessun rimpianto per il divorzio da Salvini, un bugiardo che ha stuprato il Carroccio.

Libero,p15. Intervista a MAURIZIO COSTANZO. Veltroni lasci stare la tv,non e’ il suo mestiere. Vorrei il Papa in trasmissione. Il mio erede e’ Maria. Non vedo giovani talenti, i migliori sono Floris e Gruber su La7. Le due interviste che mi sono rimaste impresse sono quella con D’Alema e un Uno contro tutti con Carmelo Bene. Comunque la migliore e’ sempre quella di domani

Libero,p17. Super rimonta di Trump: ora e’ testa a testa. Per i sondaggi il miliardario e’ dietro a Hillary di un punto a livello nazionale, ma in Florida e’ gia’ avanti del 4%

Libero,p18. Intervista a DARIO PARDI presidente della societa’ TAS. Robot, coccole e viaggi. Cosi rivoluziono’ le banche. Ci saranno meno filiani,ma piu’ grandi, una macchina al posto degli sportellisti. Agenzie aperte fino a tarda sera e nel week end. Super consulenti per tutti i clienti

Repubblica,p16. La proposta di CASTAGNETTI: perche’ non rinviare il voto?

Repubblica,p16. Leopolda e duelli tv cambia la campagna verso il referendum. Renzi ridimensiona la kermesse fiorentina che parte venerdi. Il guru Messina: un’altra manifestazione prima del 4 dicembre

Repubblica,p22. L’Italia e’ contro il boicottaggio. Mattarella rinsalda l’amicizia con Israele. A Gerusalemme il presidente ricorda la Shoah. E sui palestinesi: la soluzione e’ nei due Stati.

Repubblica,p23. Islanda, la destra fa affondare i Pirati. Gli elettori premiano i partiti conservatori al potere, ma nessuno ha la maggioranza. Secondi i Verdi.

Repubblica,p25. L’Italia della corruzione quel lungo filo nero fra boss e colletti bianchi. Le relazioni intricate tra mafia, politica ed economia. Le collusioni di ieri uguali a quelle di oggi nel nuovo saggio di Nicola Gratteri

Stampa,prima. Senza fine. L’Italia trema ancora: coinvolti 100 Comuni, il dramma degli sfollati. Interi paesi scomparsi

Stampa,p11. Intervista a VASCO ERRANI: la priorita’ ora sono gli alberghi per le prime notti. Poi ricostruiremo

Stampa,p13. CLAUDIO STRINATI. La Basilica di San Benedetto un gioiello gotico piu’ volte restaurato

Stampa,p16. I Pirati ammainano la bandiera. L’Islanda rimane ai conservatori. Al partito anti-establishment solo il 14,5%. Ma la leader : abbiamo triplicato i voti dal 2013

Stampa,p16. Caso Regeni, NO italiano all’Egitto nel Consiglio dei diritti umani Onu.

Stampa,p17. Guerra di sondaggi tra Si e No. I renziani: la distanza si accorcia. Leopolda dedicata a celebrare i Si: dalla fine di Equitalia alle unioni civili

Stampa,p17. ZOGGIA: Matteo ci bastona,non ci sono margini di intesa. Il bersaniano doc: ma non faremo come Bertinotti

IL FATTO,prima. Sisma infinito. Alle 7,40 la terra trema ancora tra Lazio, Marche e Umbria

IL FATTO,p4. Grillo col governo: la Ue collabori per ricostruire. I vincoli europei permettono di sforare il deficit solo per l’emergenza immediata.

IL FATTO,p4. Intervista a TOMASO MONTANARI storico d’arte: Chiese storiche abbandonate da agosto. Dopo le scosse di Amatrice nessuno ha puntellato gli edifici antichi

IL FATTO,p8. Intervista a GIORGIO AIRAUDO: serve qualcosa di nuovo, D’Alema non e’ Sanders. Se Massimo decide di fare la scissione e’ un fatto positivo,ma non ci si puo’ dimenticare della sua storia politica: e’ l’uomo del Kosovo e di Monti

IL FATTO,p8. Intervista a GIUSEPPE CIVATI: non e’ Possibile aspettare in eterno Cuperlo e Bersani

Giornale,prima. Seconda casa, aumentano le tasse. Risparmi, come salvare i nostri soldi per Natale

Giornale,p4. Anche Roma si sveglia con l’incubo-sistema. Scuole e strade chiuse. Crepe e calcinacci: in tilt le linee di pompieri e polizia. Danni alla basilica di San Paolo

Giornale,p7. Arriva il tetto agli stipendi Rai,ma l’azienda vuole graziare le star. Viale Mazzini: il taglio non si applica agli artisti

Giornale,p9. Berlusconi dialoga con Salvini. Gia’ d’accordo sulla flat tax. Mano tesa alla Lega: il partito piu’ forte scegliera’ il leader. E Parisi sfida Renzi a un confronto pubblico

Giornale,p10. La rivoluzione di (fine) ottobre. Ora Trump e’ solo a -1. E avanti nella decisiva Florida. Non solo mailgate nel recupero nei confronti della Clinton. Anche una strategia di attenzione a latinos e afroamericani

Giornale,o12. Nella notte di Halloween le streghe le vedono i gatti. In questa macabra festa d’importazione, scatta l’allarme per i mici neri: servono per i sacrifici.

Giornale,p20. Intervista a FULCO RUFFO DI CALABRIA: sono il principe dell’Isola dei famosi ma le figuracce le fecero i Savoia. La sua casata esiste dal 1100. Non frequento i salotti, mi sento rurale e sono amico di Al Bano. Mia zia Paola del Belgio? Una discoletta. Ero amico di Edoardo Agnelli. Anche da piccolo aveva la faccia triste. La nobilta’ e’ fatua, non si basa su dati certi. L’aristocrazia invece….

Mattino,prima. L’incubo dei 100mila sfollati. Centro Italia, terremoto infinito.

Mattino,prima. l’Italia dei certificati medici falsi. Dottori compiacenti, i numeri dello scandalo

Mattino,p9. Renzi: ricostruiremo tutto, non dividiamoci. Grillo: pronti a collaborare. Forza Italia incerta. Il premier: non c’e’ un problema di risorse

Mattino,p11. Intervista a CIALENTE: l’Aquila, il via ai cantieri e’ stata una vera battaglia. Siamo partiti solo nel 2013, prima non c’erano soldi. Servono meno regole e tanto rigore: a chi truffa tagliamo una mano. Nel 2009 il primo progetto di Berlusconi era deportarci. Sarebbero rimasti solo gli anziani

Mattino,p12. Intervista a CASINI: referendum, chi e’ per il No lo fa solo in funzione anti-Renzi. Noi siamo coerenti con il passato. Sabato sara’ a Napoli con i Centristi per il Si. Berlusconi fa il minimo in questa campagna elettorale. Ha capito che bocciare la riforma favorira’ solo i 5Stelle

Mattino,p13. Intervista a LUIGI CONTI (Ordine dei Medici): dottori incolpevoli: siamo truffati come i datori di lavoro. Per indisposizioni brevi e’ meglio l’autocertificazione.

Messaggero,prima. Fuga dei crolli, 40mila sfollati

Messaggero,p5. Intervista ad ANGELINO ALFANO. Subito case prefabbricate per chi e’ in fuga dal sisma. Metteremo a disposizione tutti i fondi che servono. C’e’ bisogno di nuova cultura del rischio. Le abitazioni crollate saranno presidiate. Roma ha risentito del terremoto in maniera acuta ma non si puo’ parlare di emergenza. Per la ricostruzione dovranno essere rispettate le regole della sicurezza in passato non e’ stato fatto

Related posts