Alemanno: Gentiloni debole con la Merkel, l’Italia deve uscire dalla subalternità europea

ALEMANNO: GENTILONI DEBOLE CON LA MERKEL, L’ITALIA DEVE USCIRE DALLA SUBALTERNITÀ EUROPEA

“La posizione di Gentiloni nei confronti della Germania di Angela Merkel è fin troppo debole, sia dal punto di vista della politica economica sia dal punto di vista della controversia sulle emissioni Fiat. Che senso ha dire, come ha fatto il nostro Presidente del Consiglio, che ognuno decide per i propri confini, quando tutti sappiamo che Berlino sta influenzando le decisioni di Bruxelles ai nostri danni, sia per la manovra finanziaria, sia per il ritiro dei modelli Fiat? La reazione di Gentiloni dovrebbe essere ben altra: dovrebbe dire con chiarezza alla Cancelliera tedesca che l’Italia è pronta a uscire dai vincoli dell’Euro e della UE se non hanno fine le politiche europee fortemente penalizzanti per l’Italia. Quello che non riesce a capire la nostra classe dirigente asservita è che l’unico modo per indurre il Governo tedesco a più miti consigli è quello di far comprendere che siamo pronti a uscire da ogni subalternità in campo europeo”.

Related posts