Renato-SchifaniMM Notizie Renato Schifani 

Schifani (FI): L. Elettorale, Consulta per evitare vuoto di regole elettorali, dal Parlamento le nuove modalità di voto

Sen. Schifani (FI):

“Chi sostiene che si possa automaticamente andare al voto attraverso le regole fissate dalla prossima sentenza della corte, afferma una ovvietà ma dimostra poca conoscenza della materia elettorale e costituzionale. Ed infatti è noto agli addetti ai lavori che qualunque intervento della Suprema Corte non possa privare il paese di regole chiare, condivisibili o meno, attraverso le quali chiamare gli italiani al voto, garantendo loro l’esercizio di una facoltà strategica a presidio della democrazia. Ed in tale ottica infatti si collocano i tanti verdetti de i supremi giudici che non hanno ammesso la celebrazione di vari referendum abrogativi di leggi elettorali, proprio perché l’eventuale accoglimento ci avrebbe privato di indispensabili regole elettorali, a causa del vuoto normativo che si sarebbe determinato. Discenderà da ciò, pertanto, la ovvia circostanza che l’imminente verdetto ci consegnerà,comunque,un sistema che disciplinera’ il ricorso alle urne. Ma scambiare una scelta tecnica di garantire l’esercizio di un diritto come la migliore nel merito, sarebbe un errore grave ed inaccettabile. La corte eviterà un vuoto di regole elettorali, ma al parlamento tocchera’ individuare, nell’ambito delle sue prerogative, nuove modalità di voto, anche ed eventualmente diverse da quelle indicate dai supremi giudici, purché non in contrasto con i principi fondamentali da questi ultimi dettati. Ognuno sara chiamato a fare la propria parte ed assumersi le proprie responsabilità. La Corte lo ha sempre fatto, la politica non potrà ne dovrà sottrarsi, evitando scorciatoie, proclami, rimedi frettolosi ed asfittici, forse utili alle esigenze di qualcuno ma non della comunità e della nostra democrazia”. Lo dichiara l’ex presidente del senato Renato Schifani

Related posts