MM Notizie Stefano De Lillo 

Stefano De Lillo: Ddl Lorenzin, non dobbiamo avere paura della partecipazione, Sì al voto decentrato

«Non dobbiamo avere paura della partecipazione». Così Stefano De Lillo, medico e candidato alla presidenza dell’OMCeO di Roma, interviene nel dibattito aperto sugli emendamenti, approvati dalla Commissione Affari Sociali della Camera, al Ddl Lorenzin per la riforma degli Ordini professionali. Oltre a manifestare interesse di fronte alla proposta di non andare oltre i due mandati per le figure ordinistiche di vertice, De Lillo,  pone l’attenzione sull’ipotesi di voto decentrato avanzata attraverso gli emendamenti. «Per dare nuovo slancio alla professione medica e alla necessaria alleanza con i pazienti – commenta De Lillo, che è anche cardiologo e medico dello sport – è indispensabile un maggiore coinvolgimento dei colleghi nelle elezioni. Questo può avvenire favorendo le modalità di partecipazione alle scelte che riguardano l’Ordine sfruttando anche le potenzialità offerte dalle nuove tecnologie. D’altronde, è senza dubbio singolare che i medici in province grandi come quella di Roma, debbano impegnare tempo e risorse per raggiungere l’unica sede possibile per esercitare il diritto al voto».
Così Stefano De Lillo, già senatore nella XVI legislatura, medico e candidato alla presidenza dell’OMCeO di Roma

Related posts