Cicchitto (Alternativa Popolare): Ue, bene Gentiloni, ricostruire l’unità dell’Europa rivedendo le regole e considerando le nuove sfide

On. Cicchitto (Parlamentare Alternativa Popolare e presidente Commissione Esteri Camera dei deputati)

Condivido le scelte di fondo del presidente del Consiglio su crescita, immigrazione, revisione del patto di Dublino, politica della difesa che tracciano una linea che punta ad una revisione di precedenti posizioni dell’Unione Europea, ma all’interno di una logica europeista. Di fronte al lepenismo della Lega al quale il Movimento 5 Stelle si avvicina in modo sempre più netto ma anche agli sbandamenti e alla permanente crisi di nervi del PD oggi la tenuta del paese è affidata al presidente Mattarella e al presidente Gentiloni e al suo governo. Dobbiamo lavorare perché l’Europa ritrovi unità in un momento in cui si deve misurare con molteplici sfide: Brexit, il zig zag di Trump, l’imperialismo economico della Cina e l’aggressiva politica di potenza della Russia. Allora bisogna che noi riconosciamo ai paesi del Nord Europa la difficile sfida a cui essi sono costretti per la politica di potenza russa e a sostenerli in questa impresa, richiedendo contemporaneo sostegno sul terreno delle migrazioni, delle quote, del confronto con il fondamentalismo islamico e con il terrorismo. Attraverso questa via si ricostruisce l’unità dell’Europa.
Così dichiara l’on. Fabrizio Cicchitto, intervenendo nel dibattito in aula sulle comunicazioni del presidente Gentiloni

Related posts