FerriCosimoMariaCosimo Maria Ferri MM Notizie 

COSIMO MARIA FERRI: Carceri, cappellani essenziali nella tutela della dignità dei detenuti, concorrono alla rieducazione e reinserimento

Cosimo Maria Ferri (sottosegretario ministero Giustizia)

“Desidero esprimere un vivo ringraziamento ai cappellani da parte del Ministero per la preziosa attività che svolgono. Infatti, con la loro presenza e vicinanza ai detenuti, i cappellani concorrono alla loro rieducazione e ne favoriscono il reinserimento. In questo senso il ruolo del cappellano assume un’importanza fondamentale, perché, oltre all’attività di amministrazione dei sacramenti, è in grado di svolgere una funzione di ascolto, utile per prevenire e impedire fenomeni di isolamento o emarginazione dei detenuti. La solidarietà e la carità sono certamente gli strumenti principali con i quali i cappellani contribuiscono alla tutela della dignità dei detenuti e al rispetto dei loro diritti, ma l’Amministrazione Penitenziaria sta investendo molto sulla formazione permanente dei cappellani, perché, nella loro azione pastorale dentro gli istituti, possano avvalersi di quelle competenze e di quelle conoscenze che il lavorare in certi ambienti richiede. Allo stesso modo anche il Parlamento, nell’ambito della riforma del processo penale, intende adeguare le norme dell’ordinamento penitenziario alle esigenze rieducative della detenzione, per favorire tutte quelle attività che concorrono alla riuscita del percorso di reinserimento. Voglio poi rivolgere un sentito ringraziamento a don Virgilio Balducchi per l’attività prestata in questi anni come Ispettore Generale, per lo zelo,  la sensibilità umana e istituzionale e le energie messe in campo in questo delicato ruolo di coordinamento e raccordo con l’Amministrazione. Un sincero augurio di buon lavoro intendo invece rivolgere a don Raffaele Grimaldi che gli subentra: sono certo che saprà adempiere a questo incarico con la scrupolosità, la dedizione e la cura che hanno fin qui contraddistinto il suo operare in favore del mondo carcerario e dell’intera collettività.”
Così il Sottosegretario alla Giustizia Cosimo Maria Ferri intervenendo oggi all’incontro di formazione per i nuovi cappellani delle carceri “Andate – Annunciate – Liberate”, organizzato dall’ispettorato generale dei cappellani e tenutosi a Roma presso L’Istituto Superiore Studi Penitenziari.

Related posts