Silli GiorgioGiorgio Silli MM Notizie 

Silli (FI): Migranti, l’Italia protesta ma è messa all’angolo nel gioco dello scaricabarile europeo

Giorgio Silli (Responsabile nazionale immigrazione Forza Italia)

«Chissà che risposte si aspettava Gentiloni dall’Ue con la sua timida e tardiva minaccia di chiudere i porti italiani alle navi straniere. Sulla questione migranti l’Italia guidata da questo governo sembra quel bambino che viene invitato a giocare a pallone al campetto e lo mettono in porta. Poi non lo fanno più uscire e il bambino se ne vorrebbe andare, punta i piedi, protesta, ma sa che dovrà rimanere in porta fino alla fine della partita. Questa è la posizione del nostro Paese all’interno dell’Unione europea. La commissione europea ha già iniziato il gioco dello scaricabarile, dicendo di aver già aiutato Italia e Grecia e che dipende dagli Stati membri. Macron, il “progressista”, ha già chiuso i cancelli e dagli altri Paesi non sembrano esserci segnali positivi. Ieri intanto, mentre l’Europa fa orecchie da mercante e il nostro presidente del Consiglio chiede l’elemosina con il cappello in mano, altri 5000 migranti, per la maggior parte se non tutti in fuga da nessuna guerra, hanno vinto un ingresso nel nostro Paese, immettendosi in un sistema al collasso. La verità è che la sinistra si è svegliata troppo tardi e questi sono i risultati».

Related posts