valsecchiMM Notizie 

Angelo Valsecchi a IL TEMPO: «Questa città resta indietro perché mancano le infrastrutture»

Angelo Valsecchi, consigliere segretario nazionale dell’ordine degli ingegneri interviene nel dibattito sulla città
«Questa città resta indietro perché mancano le infrastrutture»

La sfida si gioca tutta sulla competenza tecnica. Noi ingegneri possiamo migliorare il modo di vita ottimizzando i rischi. Mi riferisco, ad esempio, agli attacchi cibernetici o alla programmazione all’interno di un ospedale come alla sicurezza in relazione ad un evento sismico o ai trasporti». Si è chiuso qualche giorno fa in quel di Perugia il 62° congresso nazionale degli ingegneri, dal titolo accattivante «Corriamo il rischio». «Perché, contrariamente al pericolo generato da fattori esterni alla società, il rischio legato a fattori interni – che non sarà mai possibile eliminare – va mitigato e ridotto», spiega Angelo Valsecchi, consigliere segretario del consiglio nazionale degli ingegneri. 240.000 iscritti in totale divisi in 106 ordini territoriali, solo Roma ne conta 22.000 circa. Ingegner Valsecchi, al vostro congresso avete tirato le somme anche sul sistema Paese? «Il nostro congresso è partito dalla premessa di avere la voglia di affrontare il rischio. E si è concluso con una mozione in cui vengono impegnati gli ingegneri ad essere sempre più parte della società civile. Al centro le scelte fatte su dati reali non su operazioni di marketing. Vanno messe in campo azioni numeriche su quali sono i vantaggi di determinati progetti». Esempi? «Guardi la spesa sanitaria: oggi in Italia è…

Continua la lettura su http://www.iltempo.it/ 

Related posts