Forteleoni csmMM Notizie 

Luca Forteleoni (CSM): Anm, Davigo lascia ma invece della polemica occorre coerenza

LUCA FORTELEONI (Consigliere CSM, componente della quinta commissione)

“Mi sorprendono le dichiarazioni del collega Davigo non comprendo a quali nomine si possa riferire. Forse alla sua come presidente di sezione della corte di Cassazione ? Magistratura Indipendente non lo ha votato perché ritenne più titolato di lui un collega più anziano molto stimato. Ha vinto lui nessuno ha gridato. Se si fosse applicato il criterio della anzianità, come vorrebbe la corrente di Davigo, lui non sarebbe ora presidente di sezione in cassazione. Occorre coerenza così come va sottolineata l’opportunità di introdurre nel codice etico della associazione magistrati un principio per cui, mentre si occupa un ruolo associativo di vertice nella ANM, come lo ha avuto Davigo per un anno, non si partecipi a bandi per nomine direttive, per evitare che si possa dire che si traggano vantaggi nelle nomine direttive proprio in virtù di quel ruolo. Spiace constatare peraltro che proprio , il rappresentante della corrente di Davigo al CSM, mentre i consiglieri di magistratura indipendente pressoché da soli sostenevamo la nomina di un collega con quattro incarichi direttivi al suo attivo, quindi plurititolato, si sia incomprensibilmente assentato dal CSM proprio al momento del voto e non vi abbia partecipato, concorrendo anch’egli con la sua assenza a determinare la ingiusta soccombenza del più titolato. Questi sono fatti e spero che La corrente di Davigo non faccia solo parole ma anche fatti.

Related posts