Cicchitto (Alternativa Popolare): Calenda, ok deficit al 2,9 ma il Pd capisca che con investimenti e riforme si fanno alleanze

On. Cicchitto (Alternativa Popolare, Presidente Commissione Esteri della Camera dei Deputati)

La piattaforma di politica economica espressa oggi sul Corriere della Sera dal ministro Calenda è del tutto condivisibile. Da ciò sarebbe sbagliato trarre immediate conseguenze politiche, ma quello che nel Pd sembra non vogliano capire è che il discorso sui contenuti e quello sulle alleanze e coalizioni sono le due facce di una stessa medaglia. E’ evidente per fare un esempio che se si alza il deficit a 2,9 per utilizzarlo in parte per bonus di stampo elettorali e in parte per indifferenziate deduzioni della pressione fiscale si fanno delle alleanze, se invece si punta a una riduzione del cuneo fiscale, a un aumento degli investimenti della produttività e al sostegno della contrattazione aziendale si fanno altre alleanze. Da sempre in politica le coalizioni sono indispensabili per chi non si crogiola nell’integralismo e nell’autosufficienza e però nel contempo solo con programmi precisi si fanno coalizioni omogenee e coerenti per governare.

Related posts