SantanchèSenza categoria 

Santanchè (FI): nigeriani aggrediscono donna capotreno, con che diritto erano in Italia.

On. Santanchè

“Una donna aggredita e molestata da un gruppo di nigeriani mentre svolge il proprio lavoro: questo è il film horror vissuto da una capotreno a Porto Torres. Gli uomini, ma sarebbe meglio dire animali, hanno circondato la sventurata che si trovava lì per controllare il tiket, l’hanno insultata, aggredita, palpeggiata e molestata sessualmente, in gruppo. Io sono furiosa e incredula: ma è normale accogliere qualunque essere umano (o disumano, come in questo caso) e mettere in pericolo la vita dei nostri cittadini? Perché questi soggetti erano in Italia, con che diritto? Adesso la signora si trova all’ospedale in stato si shock, ma poteva andare anche peggio. E sento ancora parlare di integrazione e accoglienza: ma cosa vuoi integrare con chi sale sui mezzi pubblici senza biglietto fregandosene delle regole e se ti azzardi a chiederglielo ti aggredisce sessualmente? Esprimo grande solidarietà alla signora vittima di questo episodio riprovevole, non posso prometterle che non accadrà più ma le assicuro che per noi, come per tutti coloro che hanno a cuore l’Italia, la prima cosa da fare una volta al Governo è una profonda e accurata pulizia in questo paese sotto occupazione da troppi anni”

Related posts