Cicchitto (Alternativa Popolare) intervista al Il Mattino: Forza Italia scelga, noi o Salvini

Intervista dell’on. Fabrizio Cicchitto, (Alternativa Popolare) a IL MATTINO

On. Cicchitto (Alternativa Popolare) a IL MATTINO: Forza Italia scelga, noi o Salvini. Stesse intese a Roma e Palermo, vale anche per il Pd

La Sicilia è diventata la madre di tutte le battaglie?
«Il voto in Sicilia ha sempre avuto un valore rilevante e proprio per questo le scelte pesano non solo sul piano locale ma anche nazionale. Per quel che riguarda Ap e le altre formazioni di centro, Berlusconi deve chiarire se vuole davvero, a Palermo come a Roma, un’aggregazione che abbia, senza i rancori del passato, il terreno comune nel Ppe. Se invece, come sembra, Berlusconi intende mantenere un rapporto con Meloni e Salvini e privilegiare un’intesa a livello nazionale con Fdi e Lega è evidente che noi non ci saremo».

Dunque, o Ap o Lega e Fdi?
«Non c’è dubbio, tanto più che in Sicilia l’accordo tra Fi, Lega e Fdi si tradurrebbe nella candidatura di Nello Musumeci, che rappresenta la posizione più estrema della Meloni. Vicino a Musumeci, persona rispettabile, vi sono personaggi della destra più giustizialista come Granata, che stava con Fini ed era più radicale di Fini. Travaglio è quasi un garantista rispetto a lui».

A queste condizioni, il dialogo è già chiuso.
«In Sicilia si può aprire un laboratorio politico se Berlusconi rompe con Salvini e Meloni. Il ragionamento per cui Ap va bene in Sicilia perchè è decisiva per la vittoria è inaccettabile. Così come è inaccettabile il continuo ripetere che chi andò via è un traditore e che chi vuole tornare deve quasi sottoporsi a un esame del sangue. È roba che non sta né in cielo né in terra. E neppure è praticabile l’ipotesi di costituire una sorta di una bad company marginale. È una questione di dignità politica e personale. Se Berlusconi preferisce Meloni e Salvini faccia pure. Io, personalmente, non ho nulla in comune con uno come Salvini, espressione di barbarie e inciviltà politica».

Che Ap in Sicilia possa essere decisiva lo testimonia anche il corteggiamento del Pd. Con il Pd governate da quattro anni mentre in Sicilia sostenete Crocetta. Non sarebbe naturale un’alleanza con i democratici?
«Credo che vadano verificate due ipotesi. La prima è che Ap promuova un’aggregazione di centro e vada da sola a Roma e Palermo. La seconda è che si riapra un confronto con il Pd»… Continua la lettura su http://www.ilmattino.it/

di PAOLO MAINIERO

Related posts