Bordoni (FI): Roma, nomine Zètema lottizzazione trasversale Pd-M5S forse poco attenta alla gestione del patrimonio culturale

Davide Bordoni (capogruppo Forza Italia al Comune di Roma)

Le nomine del nuovo Cda di Zetema dimostrano ancora una volta la grande influenza di Casaleggio sugli affari di Roma. Questa volta le scelte fatte seguono un’incomprensibile lottizzazione trasversale che premia figure che sono state vicine al centrosinistra e che il Movimento Cinque Stelle ha deciso di mettere in ruoli apicali di una società partecipata. Ma i romani non sono tanto interessati ai giochi di poltrone quanto al fatto che un ente che si occupa di attività culturali funzioni e sia gestito bene. Ed è qui che abbiamo i dubbi più assillanti. Il nuovo amministratore delegato Remo Tagliacozzo proviene dal Cira, il Centro Italiano di ricerche aerospaziali dove non era dirigente ma quadro. Come può una simile figura gestire una partecipata come Zetema che ha circa mille dipendenti e che richiederebbe una figura dirigenziale forte e autorevole?

Related posts