Fabrizio-CicchittoFabrizio Cicchitto MM Notizie Senza categoria 

Cicchitto (Alternativa Popolare): Regeni, nessuna resa incondizionata, ritorno di Cantini per continuare l’accertamento della verità sul caso

On. Cicchitto (Alternativa Popolare, presidente commissione esteri camera dei deputati)

Con il massimo rispetto per la famiglia Regeni, non ci sentiamo di condividere il suo giudizio sulla cosiddetta resa incondizonata dello Stato italiano: sia il Governo Renzi, che il governo Gentiloni hanno esercitato la massima pressione possibile tenendo vacante per circa un anno e mezzo la carica di ambasciatore mentre la Procura di Roma, alla quale va il nostro ringraziamento, ha esercitato e continuerà a esercitare il massimo di pressioni sulle autorità giudiziarie egiziane. Invece di chiudere il caso l’azione di un ambasciatore esperto come Cantini può favorire lo sviluppo di una iniziativa politica per l’accertamento della verità che può avvenire solo attraverso la collaborazione delle autorità egiziane, quelle politiche e quelle giudiziarie. Aggiungiamo anche, per chiarezza, che l’Italia non può protrarre definitivamente l’assenza di una presenza politica diplomatica in un Paese come l’Egitto per molti aspetti decisivo negli equilibri del Mediterraneo: si tratterebbe solo di un danno politico senza risolvere il problema dell’accertamento della verità per ciò che riguarda l’assassinio e le torture dei quali e’ stato vittima Regeni. Abbiamo espresso da tempo questa convinzione aggiungendo anche che, proprio per marcare la nostra volontà di tenere aperta la questione, a livello parlamentare si può rapidamente approvare la nomina di una commissione d’inchiesta che possa lavorare in Italia in Egitto e anche a Cambridge.

Related posts