divieto femminicidioMM Notizie 

Femminicidio, dalla relazione Minniti primi risultati positivi ma mai abbastanza: “Divieto di femminicidio, salviamone una in più”

Dichiarazione congiunta di Alessandra Zedda (consigliera regionale Sardegna), Alessandra Moretti (consigliera regionale Veneto), Flaminia Bolzan (criminologa), Chiara Baschetti (attrice e modella) sostenitrici dell’iniziativa “Divieto di femminicidio, salviamone una in più”, cell. 3386687647

Zedda, Moretti , Bolzan, Baschetti, “Divieto di femminicidio, salviamone una in più”:

I numeri diffusi dal ministro Minniti sui femminicidi dimostrano che la nuova legge sta dando i primi effetti sperati: il numero di donne uccise dai loro compagni o ex compagni è in discesa per la prima volta dopo anni. Tuttavia è chiaro che ciò non basta: tante, troppe donne continuano a subire la violenza e la prevaricazione degli uomini che non sanno accettare la libertà di una donna e il suo diritto a porre fine ad una relazione ormai giunta al termine. Solo negli ultimi giorni si sono verificati due casi inquietanti: a Torino, un uomo si è suicidato dopo aver creduto di aver ucciso la ex mentre a Perugia una ragazza è stata picchiata, minacciata a morte con un coltello, sequestrata e legata al letto dal fidanzato. Insistere, dunque, con il lavoro intrapreso in questi anni: continuare ad applicare la legge, sensibilizzare gli operatori di forze dell’ordine e servizi sociali per una corretta gestione preventiva dei casi e infine un’intesa operazione culturale affinché il concetto della donna sottomessa e proprietà dell’uomo sia definitivamente estirpato e superato nella nostra società.
Così Alessandra Zedda (consigliera regionale Sardegna), Alessandra Moretti (consigliera regionale Veneto), Flaminia Bolzan (criminologa), Chiara Baschetti (attrice e modella) sostenitrici dell’iniziativa “Divieto di femminicidio, salviamone una in più”.

Related posts