Fabrizio-CicchittoFabrizio Cicchitto MM Notizie 

Cicchitto (Alternativa Popolare) a LA STAMPA: Regeni, quell’articolo una polpetta avvelenata

Cicchitto (Alternativa Popolare) a LA STAMPA: Regeni, quell’articolo una polpetta avvelenata

CICCHITTO (AP): QUELL’ARTICOLO UNA POLPETTA AVVELENATA
Fabrizio Cicchitto, anche lei, come tanti uomini politici della maggioranza,  pensa  che dietro le ultime rivelazioni del New York Times ci sia un disegno misterioso. Perché?
«Trovo quantomeno strano che il quotidiano di New York abbia una notizia del genere da settimane, se non mesi, e che se la sia tenuta stretta per tirarla fuori soltanto all’indomani dell’annuncio che l’Italia rimanderà in Egitto il suo ambasciatore. Ai miei occhi è evidente il tentativo di far saltare definitivamente ogni rapporto tra Italia ed Egitto. Sì, penso a una polpetta avvelenata. Quell’articolo è una manovra spregiudicata, l’ennesima, che usa l’assassinio di Regeni per colpire gli interessi italiani».

Scopo della manovra, secondo lei?
«Guardi, questa vicenda di Giulio Regeni a me pare tutta terribile a cominciare dal sequestro, tortura e morte di un giovane italiano. Non possiamo ignorare però lo sfondo su cui ci muoviamo, e cioè che il quadrante egiziano-libico è divenuto estremamente appetibile sotto il profilo delle risorse energetiche. Del petrolio libico e di come ci siano mire sui pozzi in concessione all’Eni, si sa. Dell’immenso giacimento di gas che sempre l’Eni ha scoperto in Egitto, si parla meno… Continua la lettura su LA STAMPA

Related posts