divieto femminicidioDivieto di femminicidio MM Notizie 

Milano, stalker scarcerato torna a perseguitare la ex. Per lui riaperte le porte del carcere, “Divieto di femminicidio” per sconfiggere ignoranza e cattiveria serve prevenzione e cultura del rispetto

Alessandra Zedda (consigliera regionale Sardegna), Alessandra Moretti (consigliera regionale Veneto), Flaminia Bolzan (criminologa), Chiara Baschetti (attrice e modella) sostenitrici dell’iniziativa “Divieto di femminicidio, salviamone una in più”

Per fortuna ci sono anche storie di persecuzione e stalking che finiscono come è giusto che sia: è il caso dell’uomo di 68 anni incarcerato oggi a Milano, che continuava a perseguitare la sua ex e la madre di lei nonostante il divieto di avvicinamento scattato dopo un precedente arresto per lo stesso reato. Ora l’uomo è stato fermato definitivamente e si trova in carcere, sperando che vi rimanga tutto il tempo necessario e non gli sia data più la possibilità di agire contro la donna. Per una storia che finisce bene però, ce ne sono altrettante che hanno un epilogo tragico, come ogni giorno siamo costrette a constatare. Quindi il nostro impegno prosegue senza sosta nella campagna di sensibilizzazione “Divieto di femminicidio, salviamone una in più” perché per sconfiggere l’ignoranza e la cattiveria servono prevenzione e cultura del rispetto, che tramite la nostra associazione vogliamo promuovere e veicolare.
Sito Web – http://www.divietodifemminicidio.it/

Related posts