MM Notizie 

A RITA CAVALLARO CONSEGNATO IL PREMIO INTERNAZIONALE AL GIORNALISMO D’INCHIESTA “JAVIER VALDEZ”

A RITA CAVALLARO CONSEGNATO IL PREMIO INTERNAZIONALE AL GIORNALISMO D’INCHIESTA “JAVIER VALDEZ”

Sabato 16 settembre 2017 alle ore 17, nei locali dell’I.C. “Arturo Toscanini” di Aprilia in Via Amburgo 1, si è tenuta la Premiazione dei Premi Javier Valdez, Funvic e del concorso letterario “Books for Peace” 2017. Fra le firme importanti del giornalismo italiano a cui e’ stato consegnato il premio Internazionale d’inchiesta “Javier Valdez”, spunta il nome di Rita Cavallaro che per la Male-edizioni ha scritto “Oltre l’indizio” rivelando particolari contenuti nelle carte dell’inchiesta e anticipando di fatto con la sua analisi le deduzioni della procura nell’attuale inchiesta di Facciolla. A dare il via alla cerimonia l’esibizione delle donne/atlete della Palestra Selciatella al ritmo di “Another One Bites The Dust” dei Queen, contro la violenza del genere umano che sembra non avere limiti. A consegnare i premi importanti firme del giornalismo nazionale quali Paolo Di Giannantonio (Rai 1 e volto del Tg1 e di Unomattina), Cecilia Leo (Tagada-La7), Fiorenza Sarzanini (Corriere della Sera), Rita Cavallaro (Settimanale Giallo), oltre al Sindaco di Aprilia Antonio Terra, agli Assessori Alessandra Lombardi e Francesca Barbaliscia e al Consigliere provinciale Pasquale Di Maio.
Particolare l’applauso e l’approvazione generale per il libro “Una magica sfida”, scritto dalla sedicenne romana Ilaria Occhionero, la più giovane autrice a ricevere il Premio. “Quando a scrivere sono i giovani” ha detto Paolo Di Giannantonio consegnadole il Premio “si apre il libro del nostro futuro”.
Tra i premiati ci sono anche tre apriliani, Stefania Zanda con il libro “Sei un mito ogni giorno della settimana” e due premi speciali, per l’editoria a Lucia Banzato e per l’opera pittorica ad Alessia Casari, che ha rappresentato una Mamma di colore con un bambino in braccio, con negli occhi la speranza di un futuro migliore.
Questi i libri premiati del Books for Peace 2017, ognuno per una specifica sezione ed argomento, il cui Presidente della Giuria era Padre Daniele Cicirella, alcuni anni fa Parroco ad Aprilia ed ora rientrato a Roma con importanti incarichi nell’Ordine dei Salvatoriani: “Una Magica Sfida” di Ilaria Occhionero, “Guerino e il Drago” di Stefano Amato, “Incantesimi filosofici” di Luca Francesco Pazienza, “Anime di carta” di Isabella Liberto, “Mi chiamo Eva” di Paolo Maci, “Paralisi Notturne” di Cesare Cameli, “Voglio distruggere il sito e altri racconti” di Andrea Giuseppe Graziano, “Dalle teorie antisemite alla Shoah” di Donato Maglio, “Sei un mito ogni giorno della settimana” di Stefania Zanda, “Breve storia di un giovane limite e del suo eterno infinito” di Lucia Sada, “Storie di semola e semplicita’” di Damiano Meo, “Torno da turista” di Fabrizio Ciccarelli, “L’elefante e la formica” di Eleonora Bellini, “Il lago dei sette sospiri” di Bruno Lijoi.
“Siamo soddisfatti” hanno dichiarato Alessandro Marchetti, Presidente dell’Anaspol e Antonio Imeneo, Presidente Funvic Europa, le associazioni organizzatrici “dell’ottima riuscita di questo evento. E’ importantissimo dare voce alla parte sana della nostra società. Appuntamento al prossimo anno.”

Related posts