Giovanni La Via MM Notizie 

La Via (AP): “Quando il bue dice cornuto all’asino”

Vogliono spartirsi la Sicilia: un’operazione di sciacallaggio comunque tardiva perché i siciliani conoscono bene i reali interessi dei leghisti, che oggi per “pudore” quantomeno “nominale”, si nascondono dietro la lista Noi con Salvini. Non ci risulta, storicamente, un’attenzione ai problemi della nostra terra, dal lavoro alle infrastrutture, che oggi riempiono la bocca del leader del movimento. Non avevamo certo bisogno di Salvini per accorgerci che solo l’anno scorso dall’Italia sono scappati 11.500 siciliani, e che per andare da Trapani a Ragusa in treno occorrono 13 ore. Dorma sogni tranquilli Salvini, che dal 6 novembre questi non saranno più questioni di cui dovrà, e vorrà!, occuparsi. La morale agli avversari sull’onestà? È come il bue che dice cornuto all’asino. La recente Inchiesta del settimanale L’Espresso sui 48 milioni di euro frutto della truffa dei precedenti dirigenti della Lega Nord che sarebbero stati utilizzati anche dai successivi, sarebbe un segno di onestà?

Related posts