FerriCosimoMariaCosimo Maria Ferri MM Notizie 

Intervento di Cosimo Ferri alla III Giornata dei Braccialetti 

COSIMO MARIA FERRI

Il Sottosegretario alla Giustizia Cosimo Maria Ferri è intervenuto alla III Giornata dei Braccialetti che si è tenuto a Firenze presso l’Auditorium “Adone Zoli” dell’Ordine degli Avvocati, organizzata dalle Camere Penali di Pisa e di Firenze.

Nel corso dell’intervento Ferri ha dichiarato: “36.000 braccialetti in tre anni con aumento possibile fino al 20%: 1000 nuovi braccialetti a disposizione dell’autorità giudiziaria ogni mese, oltre ai circa 2000 attualmente già in funzione, che andranno a soddisfare, nelle prossime settimane, 260 richieste già pervenute in seguito all’adozione di provvedimenti giudiziari. Sarà Fastweb a fornire i dispositivi a partire dal 2018 dopo essersi aggiudicata a giugno di quest’anno la gara di appalto indetta dal Ministero dell’Interno e metterà a disposizione l’intera infrastruttura per il collegamento e il controllo a distanza, in esecuzione del contratto che è in fase di stipula.

“Tutti i braccialetti assegnati a individui con possibilità di movimento fuori casa autorizzato sono dotati di Sim per la raccolta dei dati e per le chiamate verso il centro di assistenza ed equipaggiati con sistema Gps per il tracciamento e la geo localizzazione. In particolare, in caso di allontanamento non autorizzato, di deviazione dal percorso predefinito o di avvicinamento alle vittime del reato di stalking, il sistema invierà immediatamente il segnale di allarme al Centro Elettronico di Monitoraggio e alle centrali delle Forze dell’Ordine per monitorare con continuità gli spostamenti dello stalker e garantire maggiore tutela alla vittima.”
“In questo modo si avrà maggiore prevenzione e un rafforzamento delle tutele dei soggetti vulnerabili, in particolare delle vittime di reati quale lo stalking, assicurando al contempo responsabilizzazione e rieducazione autentica del reo. Più sicurezza e controlli grazie all’impegno professionale delle forze dell’ordine che danno ogni giorno un contributo importante sul territorio. Si punta a favorire la concessione di misure alternative alla detenzione e a ridurre il sovraffollamento nelle carceri, come accade con successo negli altri Paesi Europei , ma al contempo a garantire sicurezza e certezza della pena.

Related posts