DePoliAntonio De Poli MM Notizie 

De Poli (UDC): De Mita, linea partito coerente con Dna democratici cristiani, se ne faccia una ragione

Dispiace che l’Onorevole De Mita non accetti con serenità i principi democratici che regolano la vita di un partito. La linea seguita dall’Udc per la costruzione di un Ppe italiano è non solo coerente con il Congresso nazionale del 2014, ma ancor di più e’ coerente con il nostro Dna politico. Così il presidente nazionale Udc Antonio De Poli risponde a distanza alla notizia del ricorso di De Mita sul commissariamento dell’Udc campana. “Il confronto interno al partito – ricostruisce De Poli – e’ sfociato nel Consiglio nazionale del 7 ottobre scorso che ha deciso praticamente all’unanimita’ coerentemente con la linea del Congresso,di lavorare per la formazione di un soggetto politico che si richiami ai valori del Partito popolare europeo, partendo dal dialogo con quei partiti che ne fanno parte e in primis con Forza Italia. Si tratta di hna posizione che è stata discussa e avallata dalla Direzione nazionale che, di riflesso, all’unanimità dei presenti, ha dato mandato al segretario Cesa di commissariare l’onorevole De Mita come segretario regionale della Campania, in quanto in aperto contrasto con la linea politica decisa dal partito. Ribadiamo: ci dispiace che non si accettino le regole democratiche della vita interna di un partito. De Mita se ne faccia una ragione. La prossima volta ricorreremo all’ONU per far capire a chi non vuole evidentemente che il nostro Dna di democratici cristiani e’ incompatibile con la sinistra”.

Poli (UDC): De Mita, linea partito coerente con Dna democratici cristiani, se ne faccia una ragione

Dispiace che l’Onorevole De Mita non accetti con serenità i principi democratici che regolano la vita di un partito. La linea seguita dall’Udc per la costruzione di un Ppe italiano è non solo coerente con il Congresso nazionale del 2014, ma ancor di più e’ coerente con il nostro Dna politico. Così il presidente nazionale Udc Antonio De Poli risponde a distanza alla notizia del ricorso di De Mita sul commissariamento dell’Udc campana. “Il confronto interno al partito – ricostruisce De Poli – e’ sfociato nel Consiglio nazionale del 7 ottobre scorso che ha deciso praticamente all’unanimita’ coerentemente con la linea del Congresso,di lavorare per la formazione di un soggetto politico che si richiami ai valori del Partito popolare europeo, partendo dal dialogo con quei partiti che ne fanno parte e in primis con Forza Italia. Si tratta di hna posizione che è stata discussa e avallata dalla Direzione nazionale che, di riflesso, all’unanimità dei presenti, ha dato mandato al segretario Cesa di commissariare l’onorevole De Mita come segretario regionale della Campania, in quanto in aperto contrasto con la linea politica decisa dal partito. Ribadiamo: ci dispiace che non si accettino le regole democratiche della vita interna di un partito. De Mita se ne faccia una ragione. La prossima volta ricorreremo all’ONU per far capire a chi non vuole evidentemente che il nostro Dna di democratici cristiani e’ incompatibile con la sinistra”.

Related posts