Bisignani LuigiLuigi Bisignani MM Notizie 

Luigi Bisignani a IL TEMPO: Arsenio Lupin

Caro direttore, pensi davvero che le mie riflessioni sulle deludenti liste di Forza Italia portino voti ai grillini? Ero e sono andreottiano, non dimentico il Presidente quando rifletteva sulla fine della Dc a causa delle guerre all’interno di piccoli clan. Per mesi Berlusconi,l’unico con i voti, ha riunito giovani, imprenditori e professionisti dicendo che FI sarebbe stata aperta alle loro istanze. So bene come funziona nei Partiti,ma almeno dieci persone davvero rappresentative potevano essere messe in queste liste in cui nessuno,a parte gli unti dal Signore,sapeva dove sarebbe andato a finire. Qualche esempio: Maria Rosaria Rossi, che non conosco,ma che ha firmato per anni le carte più delicate del partito,non meritava forse una posizione più garantita? E Andrea Ruggieri, grande professionista della televisione che ha messo la faccia sui media nei momenti più duri? E che bisogno c’era di far nascere il caso di Nunzia De Girolamo,il cui posto da capolista nel suo Sannio è stato cancellato nella notte da un maldestro Arsenio Lupin? Non era certo il momento di far esplodere una questione femminile in un partito che, gossip a parte, tanto ha fatto per le donne. Sulla questione meridionale persino Micciché, plenipotenziario in Sicilia, ha avuto da ridire per i cosiddetti “paracadutati” sparsi un po’ ovunque e senza criterio. . Basti pensare a questa signora Tartaglione,catapultata dal Molise fino alla Puglia, o l’altra simpatica Citino, spedita come un missile nella notte dei lunghi coltelli dalla Sicilia alla Lombardia.Peraltro chi ha presa sul territorio,viste le liste,ha dichiarato un ammutinamento che speriamo rientri. Detto questo, ancora una volta sarà solo Berlusconi l’asso piglia tutto. Ma secondo me non gli hanno mai detto le cose come stanno e i comunicati sull’unanimità delle scelte sembrano davvero la favola di Esopo della volpe e l’uva. Auguriamoci che queste polemiche passino presto. E che non siano invece il pretesto per tanti di andare a votare Cinque Stelle.

Luigi Bisignani

Related posts