MM Notizie Tobia Zevi 

Zevi (PD): Elezioni, Ostia respingerà come corpo estraneo candidati non del territorio

Tobia Zevi (Partito Democratico, candidato alla Camera nel collegio di Ostia-Fiumicino):

Mancano 12 giorni  al voto del 4 marzo. Credo che sia arrivato il momento per un confronto onesto e sincero tra candidati del collegio di Ostia e Fiumicino.
La politica deve assumersi le sue responsabilità. Ha il compito di risolvere i problemi quotidiani delle persone che abitano a Ostia e che non sono mafiosi. Sono persone che hanno problemi non più rinviabili, come  quello dei trasporti,  Ci sono interi quartieri che rischiano di sprofondare per il dissesto idrogeologico. C’è un tessuto economico che deve essere rilanciato, a partire dal più grande aeroporto della nazione che anche la più importante azienda di Roma. Litorale e scavi archeologici, l’antico porto, la pineta di Castelfusano, rappresentano una serie infinita di potenzialità culturali e turistiche tutte da valorizzare. C’è chi ha scambiato Ostia soltanto per un collegio sicuro e ha ritenuto di poter candidare persone che non appartengono al territorio. I due avversari che chiedo di incontrare per un confronto diretto non sono di Roma: Emilio Carelli è di Crema, Domenico Menorello viene da Padova. Eppure nella legge elettorale, per la quota maggioritaria, la presenza dei collegi ci obbliga a prendere l’impegno di rimanere su questo territorio per cinque anni. Io lo farò sia da eletto che da non eletto.
La cacciata dei mafiosi è una condizione indispensabile per ritornare alla legalità ma Ostia ha bisogno di normalità e di un progetto. Io ce l’ho. E gli altri ?

Related posts