Laboccetta AmedeoAmedeo Laboccetta MM Notizie 

Laboccetta (FI): Dell’Utri, Berlusconi rinnova l’amicizia per Marcello, lo sforzo sia comune e congiunto per non abbandonarlo

On. Amedeo Laboccetta (Forza Italia)

Silvio Berlusconi rispondendo ad una domanda del quotidiano il DUBBIO su Dell’Utri, dopo aver ringraziato il Direttore Sansonetti ha detto che la vicenda dell’ex manager di Publitalia lo fa stare fisicamente male ogni giorno perche’ Marcello e’ suo amico e che sta subendo questo trattamento per il solo fatto di essere suo amico. Visto che anche il GIORNALE.IT ha ripreso questa dichiarazione di Berlusconi mi auguro che gia’ da domani il Direttore Sallusti possa affiancare la straordinaria battaglia, che da mesi, quasi in solitaria sta conducendo il Direttore Gianmarco Chiocci attraverso il TEMPO su questa scandalosa e vergognosa vicenda. E mi auguro che sempre da domani il Presidente Berlusconi possa dare l’imput giusto alle reti del Gruppo Mediaset affinche’ la vergogna della vicenda Dell’Utri non finisca nel dimenticatoio.  Quando, circa un mese fa e’ stata resa nota la decisione del Tribunale di sorveglianza di Roma che, ancora una volta, ha respinto la richiesta dei legali di Dell’Utri per la concessione dei domiciliari con motivazioni a dir poco fantasiose non ricordo d’aver letto una dichiarazione, ne’ un commento dei big di Forza Italia, il partito garantista per eccellenza. Forse, qualche potente consigliere avra’ suggerito al Cavaliere in quella fase di restare in silenzio. Meglio restare in silenzio.  Avra’ pensato e sussurrato all’orecchio del buon Silvio che il tema e’ troppo sensibile e delicato, e forse addirittura “ingombrante”. E che non conveniva a lui ed al partito prendere posizione.  Credo di poter dire che al buon Marcello questa posizione pilatesca abbia provocato dolore, dispiacenza ed amarezza. Ma tant’e’!    Io credo che gli Amici non si debbano mai abbandonare.  Anche se c’e’  di mezzo la campagna elettorale. Soprattutto quando si sa che da innocenti hanno perso la liberta’ per una sentenza ingiusta. E quando stanno lottando per restare in vita. Fino al prossimo 23 marzo andro’ settimanalmente a trovare Marcello, cosi’ come ho fatto negli ultimi 8 mesi, portandogli in dono sempre e solo libri.

Related posts