Andrea Catizone MM Notizie 

Catizone (Comitato Media e Minori): Stalking, una denuncia al giorno ma quasi la metà finisce in archivio

Avvocatessa Andrea Catizone (Presidente di Family Smile, esperta di diritto di famiglia e membro del Comitato Media e Minori):

Si parla ancora di stalking, il reato di atti persecutori che affligge sempre più donne e che non accenna a calare.
Lo dicono, oltre ai dati di polizia e carabinieri, i numeri della Commissione parlamentare d’inchiesta sul femminicidio e su ogni forma di violenza di genere che ha condotto un’indagine su tutto il territorio nazionale e soprattutto per quanto riguarda Bologna i numeri fanno impressione: è la città dove sono state riscontrate più denunce per stalking, dopo Firenze e Torino.
Dall’indagine è risultato che i reati più frequenti, a Bologna, come nel resto della regione, riguarda i maltrattamenti in famiglia, seguiti dallo stalking, dalla violenza sessuale, dalle lesioni con l’aggravante del rapporto coniugale, dai femminicidi e per finire dalle violenze di gruppo. Certamente non è l’unica città, nel Sud tanti sono i casi analoghi ma non vengono denunciati per paura e minor consapevolezza della donna. Il contesto più pericoloso per le donne rimane quello familiare: il reato di maltrattamenti in famiglia rappresenta, oltre il 48% di tutti i reati riconducibili alla violenza di genere. Dal punto di vista delle misure cautelari (dal carcere ai divieti di avvicinamento alla persona offesa) la situazione rimane ancora incerta.
Ritengo che si debba attuare un vero e proprio percorso di protezione, finalizzato a tutelare tutte quelle persone vittime di violenza sessuale, maltrattamenti o atti persecutori. I dati parlano e non basta più denunciare se poi non vengono prese misure cautelari consone. Bisogna agire nel migliore dei modi e farlo per tempo prima che l’atto persecutorio si trasformi in qualcosa di più grave. Non aspettiamo che questa avvenga.

Related posts