Alessandra Mussolini MM Notizie 

Mussolini (PPE – FI): Governo, Salvini-Di Maio devono fare in fretta, agire su temi posti in campagna elettorale

On. Alessandra Mussolini (Forza Italia):

Indubbiamente qualcosa sta cambiando nella politica , alla luce di quanto accaduto nella elezione dei Presidenti di Camera e Senato. Non ci sono stati tanti balletti e penso che se fossero rimasti i vecchi metodi la cosa sarebbe andata avanti per altri dieci giorni. Non è stato solo merito di Salvini e Di Maio ma del centro destra perché dopo le prime turbolenze , che ci sono sempre all’interno dei partiti , la convergenza sui nomi è stata unanime. Noi come partito e lo rivendico con un certo orgoglio abbiamo la Casellati , persona nostra di grande spessore, a Presidente del Senato e Tajani presidente del Parlamento Europeo entrambi espressione di Forza Italia. Io credo nel centro destra ed io mi fido di Salvini che sta parlando a nome del centro destra. Il fatto che i cittadini abbiano scelto di andare a votare con un alta percentuale e che abbiano scelto molto bene i temi, da una parte la flat tax e dall’altra il reddito di cittadinanza e dunque diviso un po’ il Paese con il centro destra al Nord e i 5 stelle al Sud creando un bi-partitismo ci dicono che è la nascita di qualcosa di diverso . Il paese vuole cambiare. Io penso che sia Salvini che Di Maio sappiano perfettamente che debbono fare in fretta e che debbono agire sui temi posti in campagna elettorale e che dunque non ci siano i vecchi tempi biblici alla Napolitano. Nel nostro programma avevamo il reddito di dignità che è qualcosa di diverso da quello di cittadinanza ma un intesa si può trovare. Quanto all’Europa Tajani stesso si è espresso in modo critico e si deve prendere atto che qualcosa sta cambiando perché non hanno funzionato l’immigrazione e ha prevalso l’egoismo dei paesi del Nord su quelli del Sud. Riguardo all’immigrazione io ho trovato gravissima quella cosa che è successa al confine della Francia che una donna incinta rifiutata e salvata poi da un uomo che oltretutto è stato incriminato e questo ci dice il disinteresse dell’Europa su un problema che ci tocca invece da vicino quotidianamente.

Related posts