Isabella Rauti MM Notizie 

Isabella Rauti (Fratelli D’Italia) : Il Capitolo dedicato alla Difesa nel contratto di governo è sottodimensionato rispetto alle sfide lanciate dal terrorismo globale e la nuova legislatura si dovrà fortemente impegnare per contrastare la minaccia terroristica

Sen. Isabella Rauti (Fratelli D’Italia):

Il Capitolo dedicato alla Difesa nel contratto di governo è sottodimensionato rispetto alle sfide lanciate dal terrorismo globale e la nuova legislatura si dovrà fortemente impegnare per contrastare la minaccia terroristica. Così interviene la senatrice Isabella Rauti di FDI nell’ambito del dibattito “Sicurezza e Terrorismo” organizzato oggi da “Azione Universitaria”, all’Università degli studi RomaTre. Il perimetro legislativo più recente , di riferimento (legge153/2016; e legge 167/2017 e il decreto legge n.7/2015) crea una condizione necessaria ma non sufficiente, per fronteggiare il fenomeno terroristico e le sue nuove tecniche offensive. Siamo, prosegue la senatrice Rauti, passati , infatti, da un terrorismo tradizionale ad un “nuovo terrorismo insurrezionale” di matrice jihadista , cui concorrono atti coordinati ma anche attività offensive isolate come i cosìddetti “lupi solitari” e gli attaccanti suicidi, tra i quali non mancano le donne , le mogli, le sorelle, le madri dei combattenti ed i bambini, imbottiti di tritolo. Il nuovo modello terroristico, più diffuso, più dinamico e multidimensionale, richiede un nuovo approccio metodologico ed una definizione condivisa per una strategia di prevenzione e di contrasto davvero comune e in grado di rafforzare la sicurezza globale. Si tratta quindi, conclude Isabella Rauti, di modificare gli organi e le organizzazioni di intelligence, di rafforzare le attività di analisi della minaccia e i rapporti di cooperazione e di alleanza; anche in considerazione degli spazi geopolitici instabili e delle nuove dinamiche internazionali. Così interviene la senatrice Isabella Rauti di FDI nell’ambito del dibattito dal titolo “Sicurezza e Terrorismo” tenutosi oggi presso l’Università degli studi Roma Tre

Related posts