Angelo Deiana MM Notizie 

Angelo Deiana, Presidente di Confassociazioni: Nelle politiche economiche utili alla sviluppo del Paese il tema delle Donne 4.0 ha un principale obiettivo strategico: mettere la maternità totalmente a carico della fiscalità generale, ed è questa forse la leva più importante del mio libro “Rilanciare l’Italia facendo cose semplici”

Angelo Deiana, Presidente di Confassociazioni (Confederazione Associazioni Professionali):

Nelle politiche economiche utili alla sviluppo del Paese il tema delle Donne 4.0 ha un principale obiettivo strategico: mettere la maternità totalmente a carico della fiscalità generale, ed è questa forse la leva più importante del mio libro “Rilanciare l’Italia facendo cose semplici”, una misura che costerebbe tra 8 e 10 miliardi all’anno (come il bonus degli 80 euro). Attualmente rimane a carico dell’impresa il 20% della retribuzione, la tredicesima, le ferie, senza dimenticare la retribuzione e la formazione della persona che sostituirà la futura mamma. Una grandissima ingiustizia sociale, che contribuisce alla diseguaglianza di genere sul mercato del lavoro e all’inverno demografico del nostro Paese generato dalla disincentivazione alla natalità, con conseguenze sulle pensioni del futuro e soprattutto sul PIL. Bankitalia stima da anni che se si portasse l’attuale tasso di occupazione femminile (oggi ogni 100 donne, escluso il nero, ne lavorano circa 49) al 60% avremmo un punto di PIL aggiuntivo all’anno (ad oggi dal 1,3% a 2,3%, ovvero più 17 miliardi di euro). Spendere 10, abbattere le disuguaglianze e incassare 17. E’ praticamente come vincere al SupeEnalotto… Così il presidente di Confassociazioni, Angelo Deiana intervenendo alla trasmissione Coffee Break su La7

Related posts