Alessandra Mussolini MM Notizie 

Mussolini (PPE – FI): Brexit, scongiurare ripercussioni sulla tenuta del sistema

On. Alessandra Mussolini (Forza Italia): Il bilancio UE dei prossimi anni per effetto della Brexit subirà ovviamente delle modifiche sostanziali e degli aggravi per cui è giusto conoscere in che settori saranno effettuati tagli negli investimenti. Il mio augurio è che non vengano colpiti e dunque penalizzati alcuni settori importanti come la Politica di Coesione e la Politica Agricola Comune fondamentali per il benessere nazionale e regionale a livello UE. Specie per il nostro Paese è basilare che vengano mantenuti gli attuali standard su un settore nevralgico come quello dell’Agricoltura.

Read More
Gianfranco Librandi MM Notizie 

On. Librandi (Pd): Web, urgente regolamentazione a 360° Nuove Tecnologie

Dichiarazione dell’on. Gianfranco Librandi (Partito democratico) Gianfranco Librandi (Pd): “E’ urgente una regolamentazione a 360 gradi del settore delle nuove tecnologie dalla introduzione della web tax alla protezione dei dati e della privacy, al contrasto delle fake news. E’ un mondo quello del web in continua evoluzione, sempre un passo avanti e oggi, alla luce dello scandalo che sta travolgendo facebook per l’utilizzo illegale dei dati di 50 milioni di utenti, richiede interventi immediati e concreti. Dobbiamo agire a livello nazionale ed europeo anche in vista delle elezioni del 2019.…

Read More
Fabrizio Cicchitto Fabrizio Cicchitto MM Notizie 

Cicchitto (AP): Fake news, si tratta di una questione assai importante della nostra democrazia

Cicchitto: È stato posto giustamente il problema delle fake news posto in essere da strutture che fanno capo direttamente alla Lega e al Movimento 5 Stelle. Il giornale La Stampa pone giustamente il problema dell’iniziativa russa su questo terreno già emersa in altri paesi, dagli USA alla Gran Bretagna per Brexit alla stessa Francia. Si può essere sordi e ciechi e per opportunismo e per ragioni economiche rispetto a tutto ciò, ma si tratta ormai di una questione assai importante della nostra democrazia.

Read More
Colaninno Matteo Colaninno MM Notizie 

Colaninno (PD): I dati economici sottolineano la crescita economica del nostro Paese, dobbiamo proseguire nel percorso di riforme avviato dal centrosinistra

Colaninno I dati economici continuano a sottolineare la crescita economica del nostro Paese che va meglio di alcuni partner europei, compresa la Gran Bretagna, penalizzata da Brexit ogni oltre previsione. I dati indicano dunque la necessità di proseguire nel percorso di riforme strutturali sin qui avviato dal centrosinistra e l’importanza di restare competitivi all’interno dell’Europa perché fuori dall’UE non c’è lo sviluppo di cui vagheggiano i sovranisti ma solo il buio di un nuovo disastro economico. L’opposizione che continua a contestare i nostri numeri si rassegni: col centrodestra al governo…

Read More
Comi Lara Comi MM Notizie 

Comi (FI): Brexit, bene Juncker, bocciata offerta May su cittadini Ue nel Regno Unito

Europarlamentare e vice pres. Ppe Comi “Se Theresa May pensava di venire a Bruxelles a dettare le condizioni della Brexit, si sbaglia di grosso. Credo che il presidente della Commissione europea Juncker abbia dato un’ottima risposta alla proposta del Regno Unito di dare la cittadinanza britannica a tutti gli europei residenti da almeno cinque anni. È un primo passo che dimostra la volontà da parte di Londra di non andare incontro a una ‘hard Brexit’, ma mi pare chiaro che non sia sufficiente. Sarà necessario discutere ancora di tante cose,…

Read More

LIBRANDI (Civici e Innovatori): GB, il voto non rafforza la May per questo l’approccio a Brexit deve salvaguardare i diritti di tutti

«Questa settimana una Theresa May tutt’altro che rafforzata dalle ultime elezioni andrà a Strasburgo per iniziare i negoziati sulla Brexit. Credo che l’Unione europea sia ancora in tempo non tanto per evitare ciò che ormai è inevitabile, quanto per limitare i danni. Il voto britannico ha detto chiaramente che i cittadini del Regno Unito non sono più a favore di una ‘hard brexit’. L’Europa dovrebbe cercare di intercettare questo segnale e provare a salvaguardare più diritti possibili sia per i propri cittadini nel Regno Unito, sia per i cittadini del…

Read More

CESA (UDC): GB, May continua a pagare la Brexit, senza maggioranza guarda al partito unionista senza rispetto per la storia del suo Paese

«La stessa deriva populista che ha portato il Regno Unito alla Brexit sta costando molto caro a Theresa May. Dopo aver convocato elezioni con l’obiettivo di arrivare ai negoziati con l’Unione europea forte del consenso popolare, si è risvegliata il giorno dopo l’esito delle urne con un’amara sorpresa e un parlamento spaccato in due e senza una maggioranza. Ora la premier britannica, pur di restare al potere e proseguire la sua crociata contro l’Europa, è disposta ad allearsi con il Partito unionista nord-irlandese. Si tratta di una mossa spregiudicata e…

Read More
Lara Comi Lara Comi MM Notizie 

Lara Comi (FI): Brexit, per l’Europa è un danno e chi lascia ne deve assumere responsabilità

Dichiarazione Lara Comi, Forza Italia, Europarlamentare e vice pres. Ppe “Il ministro degli esteri britannico Boris Johnson fa la voce grossa con Bruxelles, dicendo che sarà l’Unione europea a dover pagare il Regno Unito e non viceversa. Non so cosa si aspettassero gli inglesi decidendo di abbandonare il progetto comunitario. A nessuno è mai stato vietato di uscire dall’Unione europea, ma, come in ogni divorzio, chi lascia se ne deve assumere anche le responsabilità. Per l’Unione europea l’uscita di scena di uno dei paesi più forti e ricchi dell’Europa è…

Read More

Cesa (Udc): Brexit, GB si accorge del peso della posta in gioco ma non si devono fare sconti al ribasso.

Europarlamentare Cesa“La Gran Bretagna sta dimostrando ancora una volta quanto poco lungimirante sia stata la sua scelta di uscire dall’Unione europea. Adesso pensa di poter tirare il ‘prezzo’ della sua uscita come se stesse al mercato, con regole e tempi propri. Forse non si sono resi conto che l’epoca della predominanza inglese sui mercati è finita come finita è il tempo in cui i singoli stati europei potevano da soli decidere sul futuro del mercato dell’intero continente. Insomma, hanno voluto la bicicletta? Bene, adesso che pedalino, ma non pensino che…

Read More