Forteleoni csm Luca Forteleoni MM Notizie 

Forteleoni (CSM): Davigo pratica il “carrierismo”

Dichiarazione di Luca Forteleoni, consigliere togato CSM, componente della quinta commissione: LUCA FORTELEONI (Consigliere CSM): Al Csm forti  polemiche in occasione della votazione per il presidente aggiunto della Cassazione, il secondo ruolo giudicante d’Italia. È stata fortemente criticata la candidatura di Davigo, proposta dal consigliere Morgigni, al ruolo di presidente aggiunto della Cassazione. Questa candidatura, infatti, arriva dopo la nomina quale presidente di sezione appena un anno e mezzo fa di Davigo nello stesso organo di legittimità. Ho evidenziato come, proporsi contemporaneamente come presidente aggiunto della Cassazione e prossimo candidato…

Read More
Fabrizio Cicchitto Fabrizio Cicchitto MM Notizie 

Cicchitto (AP): Ap, nomina Gentile al coordinamento nazionale conferma centralità costruzione area di centro autonoma

On. Fabrizio Cicchitto (Alternativa Popolare) La nomina come coordinatore nazionale di Ap di Antonio Gentile e come vice degli amici Gioachino Alfano, Sergio Pizzolante e Dore Misuraca è una scelta molto positiva che consente ad Ap di riprendere in pieno una forte azione politica in vista della costruzione di una grande area di centro autonoma e distinta dal Pd ma impegnata a realizzare con esso un’alleanza elettorale che rappresenti la traduzione del comune impegno del governo che ha ottenuto risultati positivi. Bisognerà dare a questa area una dimensione programmatica, politica…

Read More

Cicchitto (AP): nomina governatore Banca d’Italia, siamo tornati ai tempi di quando Berlusconi e Tremonti si scontravano su Saccomanni e Grilli, ma i nomi sono cambiati

Cicchitto: La storia rischia di ripetersi. Sulla nomina del governatore di Banca d’Italia mi sembra che siamo tornati ai tempi di quando Berlusconi e Tremonti si scontravano su Saccomanni e Grilli. Ovviamente i nomi sono cambiati, ma non il tipo di dialettica. La Banca d’Italia è una struttura fondamentale per la tenuta del paese e la sua classe dirigente è di altissimo livello. L’ultima cosa che va fatta è destabilizzare la Banca d’Italia.

Read More