Cicchitto: MORO, da perversa simbologia a lotta armata ce ne corre… ma sbagliato sottovalutare…

Fabrizio Cicchitto (Civica Popolare): La sigla BR sulla lapide dell’assassinio di Moro e dei 5 uomini della scorta e le scritte su Biagi alla Università di Modena, addirittura con l’evocazione nominativa di uno dei suoi assassini, non vanno sottovalutate perché esse sono dei segnali folli a sottolineare l’esistenza di un’area che allo stato si riconosce verbalmente nella pratica del terrorismo di estrema sinistra. Il passaggio dall’evocazione dei simboli alla azione armata è certamente complesso ma sarebbe sbagliato sottovalutare la gravità di questi segnali.

Read More