Prestigiacomo Stefania MM Notizie Stefania Prestigiacomo 

Prestigiacomo (FI): Sconvolta dall’accanimento vergognoso su Dell’Utri, un uomo malato di tumore non può rischiare la vita in carcere. 

On. Prestigiacomo “L’accanimento su Marcello Dell’Utri è un fatto vergognoso e senza precedenti nella storia della Repubblica. Non esistono mezzi termini: Dell’Utri è un prigioniero politico e sta venendo trattato come tale, in barba a ogni disposizione esistente nell’ordinamento italiano ed europeo. Un uomo malato di tumore non può rischiare la vita in carcere per il semplice fatto di essere oggetto di strumentalizzazione politica e giudiziaria. Rimango altresì sconvolta dal silenzio assordante che impera in merito a questa chiara infrazione dei diritti umani. L’appello accorato della moglie Miranda, sulle pagine…

Read More
Cesa Lorenzo Lorenzo Cesa MM Notizie 

Cesa (UDC): Dell’Utri deve uscire e ricevere le cure adeguate, non si tratta di privilegio, lo Stato deve essere garante dei diritti umani

Europarlamentare Cesa “Quello che stanno facendo a Marcello Dell’Utri è inaccettabile. Non si tratta di applicare nessun privilegio straordinario, semplicemente un uomo di 76 anni che sta lentamente morendo in carcere e al quale è stato diagnosticato un tumore alla prostata ha il diritto di uscire e ricevere delle cure adeguate. Il discorso vale per Dell’Utri come per qualunque altro carcerato nelle sue pessime condizioni di salute. Lo Stato deve essere garante dei diritti umani, è il momento di agire e dare un significato profondo alla parola rispetto”  

Read More
Sammarco Gianni Sammarco MM Notizie 

Sammarco (FI): Dell’Utri, condizioni fisiche incompatibili col carcere, bisognerebbe far prevalere le cure, è una vita umana in pericolo

On. Sammarco “La situazione in cui si trova Marcello Dell’Utri è paradossale e dovrebbe far riflettere tutti i cittadini italiani: nonostante le manifeste condizioni fisiche incompatibili col regime carcerario nessuno si è preoccupato di tirarlo fuori da quella cella che potrebbe essergli fatale, e nessuno lo sta facendo ora che gli è stato diagnosticato un gravissimo tumore alla prostata. Di fronte a una malattia così grave, bisognerebbe che prevalesse l’esigenza di dare le opportune cure perché si tratta di una vita umana in pericolo  

Read More